martedì, 20 Aprile 2021

Alitalia, rivolta dei lavoratori per gli stipendi a rate

Monta la rabbia dei dipendenti di Alitalia dopo la decisione dell’azienda di pagare lo stipendio di marzo in tranche. “La situazione è sempre più insostenibile”, afferma la Fit-Cisl, mentre l’Anpav spiega che i 3.500 assistenti di volo della compagnia “hanno ricevuto accrediti di poche decide di euro che non vanno neanche a rimborsare parte delle spese anticipate dal dipendente lo scorso febbraio per l’espletamento dell’attività di volo (vitto)”.

“Oggi ai lavoratori sarebbe dovuto arrivare l’acconto delle retribuzioni promesse dal governo e dai commissari, in realtà sono stati erogati importi per poche centinaia di euro”, incalza la Uiltrasporti.

Dunque, i sindacati chiedono con forza al governo di “intervenire immediatamente” e di superare “le incomprensibili resistenze dell’Ue”. Ma il negoziato con la Commissione europea è tutto in salita: Bruxelles considera l’iniezione dei tre miliardi per lanciare Ita come “aiuto di Stato” e quindi non darà il suo via libera all’operazione.

News Correlate