giovedì, 26 Novembre 2020

Rutelli promette inversione sul fronte delle risorse

L’impegno al termine della prima riunione del comitato Turismo

“Mi impegno perché vi siano almeno dei segni di inversione di tendenza significativi per il turismo
dal punto di vista delle risorse, perché il turismo porta ricchezza”. Così si è espresso il vicepresidente del Consiglio dei ministri e ministro dei Beni Culturali con delega al Turismo, Francesco Rutelli, al termine della prima riunione del Comitato nazionale del turismo, presieduta dallo stesso Rutelli, presenti i rappresentanti delle Regioni, delle Province e dei Comuni e gli operatori del settore. “Far partire l’Osservatorio nazionale sul turismo, l’Agenzia per il turismo e rifinanziare la legge 135 – ha sottolineato Rutelli – esige uno sforzo del Governo”. Per quanto riguarda la riunione, Rutelli ha detto che “è stata estremamente produttiva”, e, riferendosi al Comitato per il turismo, la cui legge istitutiva è stata dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale nei giorni scorsi, ha spiegato: “Ricostituiremo il Comitato, d’intesa tra i suoi membri. Intanto, abbiamo deciso di riconvocarci tra un mese e di vederci per lanciare la Conferenza di Pescara, affinché l’ordine del giorno sia condiviso”. Nel corso della riunione é stato costituito un tavolo misto Governo-Regioni-Enti locali sul trasporto aereo, coordinato dalla presidenza del Consiglio, mentre sono stati approfonditi i problemi legati al turismo congressuale, all’accesso ai musei e all’alta formazione nel campo del turismo da collegare con il mondo universitario. Il comitato si riunirà nuovamente a fine luglio.

News Correlate