martedì, 27 Ottobre 2020

Gruppo Alpitour: nel 2016 crescono fatturato e risultati di tutte le divisioni

Il Gruppo Alpitour ha chiuso l’esercizio 2016 registrando una crescita che si riflette sull’ aumento sia del fatturato consolidato, sia dei principali indicatori economici. Il risultato è maggiormente positivo perché frutto di un miglioramento delle performance di tutte e cinque le divisioni in cui il Gruppo opera: tour operating, aviation, alberghiero, incoming e distribuzione.
Focalizzandoci sui dati, la chiusura al 31 ottobre 2016 si è attestata a 1.141 mio di euro rispetto ai 1.120 mio dell’esercizio precedente, mentre i valori dell’Ebitda toccano quota 35.8 mio, in salita rispetto ai 32.7 mio del 2015.

Per l’azienda il 2016 è stato un anno di crescita che ha tradotto, nei numeri, il costante impegno nello sviluppo del business: c’è stato un ampliamento del perietro e si sono anche moltiplicate le relazioni a livello internazionale. Numerosi i progetti su cui l’azienda sta lavorando per estendere sempre di più il proprio portafoglio e aumentare la profondità del proprio raggio d’azione. Tra gli altri, 3 progetti hanno visto la luce nel 2016 e ciascuno può rappresentare un’area di sviluppo su cui il Gruppo Alpitour sta realizzando investimenti importanti: avviato il progetto Neos in Cina con la programmazione di voli verso l’Italia con l’intento di sviluppare i flussi turistici internazionali; acquisizione di due nuovi hotel 5 stelle a Taormina tramite VOIhotels ampliando così la propria gamma di offerta non solo per il mercato domestico, ma puntando ad una clientela internazionale, sempre più attenta all’offerta di qualità ‘made in Italy’; lancio del nuovo portale Easybook per offrire strumenti sempre più innovativi al mondo delle agenzie di viaggi.

Inoltre, Alpitour si riconferma anche per il 2016 il miglior TO italiano nella classifica dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza e questo è il riconoscimento più importante che un’azienda di servizi possa ricevere: la soddisfazione della propria clientela.
“Il turismo appassiona, certamente è in forte evoluzione – dice Gabriele Burgio, presidente e ad del Gruppo Alpitour – e questo ci offre continui stimoli e opportunità, che l’azienda sta cogliendo con curiosità, dedizione ed entusiasmo”.

News Correlate