mercoledì, 21 Ottobre 2020

Aeroporti, Ue pensa a certificato unico per apparecchi sicurezza

Bruxelles sta pensando di istituire una procedura unica di certificazione Ue per le apparecchiature relative al controllo della sicurezza nell’aviazione civile.  

Grazie all’introduzione di un certificato Ue, un sistema di sicurezza omologato in uno Stato membro potrà così essere immesso anche sul mercato di altri Paesi dell’Unione. La creazione di un regime europeo di mutuo riconoscimento contribuirà, secondo Bruxelles, a superare la frammentazione del mercato dovuta alle procedure di certificazione nazionali, a rafforzare la competitività nel settore, a stimolare l’occupazione e a migliorare la sicurezza dell’aviazione.  

Le apparecchiature usate per il controllo delle persone, del bagaglio a mano negli aeroporti rappresentano un mercato da un fatturato globale di 14 miliardi di euro l’anno, di cui 4,2 miliardi nella sola Ue.    

“Con la semplificazione e l’armonizzazione delle norme di certificazione, in tutti gli aeroporti d’Europa saranno applicati elevati standard di controllo”, afferma Dimitris Avramopoulos, commissario agli Affari interni.

News Correlate