mercoledì, 26 febbraio 2020

Tunisia torna a volare in Libia mentre United e Iberia sospendono rotte per Nigeria

Sono ripresi i collegamenti aerei con la Libia da e verso gli aeroporti di Tunis-Carthage, Monastir e Enfidha, dopo la decisione delle autorità tunisine di riaprire lo spazio aereo con la Libia. Dal dicembre 2015 i collegamenti aerei tra i due paesi erano autorizzati soltanto verso l’aeroporto di Sfax-Thyna, a seguito di una decisione della direzione generale dell’aviazione civile tunisina motivata da ragioni di sicurezza.

Intanto, United Airlines ha sospeso i suoi voli giornalieri tra Lagos, capitale della Nigeria, e Houston negli Stati Uniti. Alla decisione del vettore aereo americano è seguita quella di Iberia che ha cancellato i quattro collegamenti settimanali con il Paese africano. Air France, British Airways, Virgin ed Emirates sembrerebbero sulla stessa rotta dei competitor, anche se non si tratta di una scelta volta a colpire indiscriminatamente una nazione già vessata dalla guerra civile e dal terrorismo: a monte della decisione ci sarebbe la crisi economica galoppante e le conseguenti restrizioni valutarie che hanno bloccato un miliardo di dollari di guadagni nel settore dell’aviazione. 

News Correlate