sabato, 23 Ottobre 2021

Da Ue ok a 200 mln di aiuti per settore alberghiero italiano, soddisfatto Garavaglia

La Commissione europea ha approvato lo schema italiano da 200 milioni di euro a sostegno delle imprese attive nel settore turistico-ricettivo colpite dall’epidemia Covid. La misura è stata approvata nell’ambito del quadro temporaneo sugli aiuti di Stato. L’aiuto assumerà la forma di sovvenzioni dirette e l’importo per beneficiario sarà calcolato in base al suo fatturato nel 2019 e su base forfettaria. Lo scopo della misura è mitigare le improvvise carenze di liquidità che queste aziende stanno affrontando a causa dell’epidemia e delle misure restrittive che il governo italiano ha dovuto attuare .

Soddisfazione è stata espressa dal ministro del Turismo Massimo Garavaglia per la decisione della Commissione europea di derogare al regime degli aiuti di Stato e di autorizzare l’utilizzo di 200 milioni di euro a sostegno della liquidità delle imprese ricettive colpite dalla pandemia. La richiesta di deroga era stata avanzata a Bruxelles dal ministero del Turismo a metà agosto.

“La Commissione ha condiviso con il governo italiano – ha osservato il ministro – l’urgenza di intervenire a favore delle strutture alberghiere, finora escluse da interventi diretti. Un chiaro segno di responsabilità che il ministero aveva anticipato con un proprio decreto a ridosso di Ferragosto”. Il sostegno autorizzato dalla Commissione Ue rientra fra quelli previsti dal Temporary Framework e prevede aiuti diretti fino ad un massimo di 1,8 milioni per operatore.

News Correlate