martedì, 31 Gennaio 2023

Tre percorsi ad hoc per ipovedenti con la Compagnia dei Cammini

La Compagnia dei Cammini, associazione no profit di turismo responsabile che si occupa di cammini, apre i suoi viaggi a persone disabili stringendo una collaborazione con NoisyVision, Onlus che sostiene l’empowerment delle persone con disabilità visive e/o uditive.
“Forte delle esperienze precedenti su numerosi sentieri, in alcuni viaggi La Compagnia dei Cammini si unirà a NoisyVision per vivere insieme all’esperienza del cammino, la consapevolezza che camminare insieme, in alcuni momenti inevitabilmente vicini, vuol dire essere sintonizzati sulla musica collettiva – ha detto Luca Gianotti, coordinatore della Compagnia dei Cammini – Camminare con chi non vede vuol dire assaporare ancora di più la meraviglia del cammino, per coglierla in ogni dettaglio. Descrivere un paesaggio, un albero, una foglia è come vederlo due volte. Con gli occhi e con la profondità delle emozioni che in qualche modo proviamo restituire a chi non vede”.
Nel 2022, saranno tre i cammini inclusivi, aperti a ipovedenti, ipoudenti ma anche chi non ha disabilità che vorranno camminare con loro, in un’ottica di condivisione, reciproco ascolto e voglia di camminare insieme. Si parte a marzo col Salento, poi a maggio-giugno sul Cammino dei Briganti e, a dicembre, nel deserto del Marocco. In ogni cammino, ci saranno sempre degli eventi previsti all’arrivo di tappa dei camminanti: incontri con persone del luogo, musica, e altro, per costruire un ponte con il territorio che si attraversa.
Il primo viaggio aperto a tutti della Compagnia dei Cammini sarà in Salento dal 23 al 30 marzo, 1 settimana di cammino con dislivelli molto modesti, in parte vicino al mare, affacciati sulle scogliere da cui si vede l’Est, la Grecia e l’Albania, in parte nell’entroterra, tra oliveti, terrazzamenti, macchia mediterranea, muretti a secco e segni dell’uomo.
L’altro viaggio aperto a tutti sarà dal 26 maggio al 2 giugno 2022 sul Cammino dei Briganti tra Lazio ed Abruzzo sull’antica linea di confine tra Stato Pontificio e Regno delle Due Sicilie, seguendo le orme dei fuorilegge che dominavano la zona a cavallo tra la Marsica in Abruzzo e il Cicolano nel Lazio.
Infine, il terzo viaggio aperto a tutti sarà dal 3 all’11 dicembre in Marocco, tra le grandi dune nel Sahara alla ricerca delle suggestioni più intimamente legate al deserto: il mare di sabbia, l’orizzonte senza confini, le albe e i tramonti tra i dolci profili delle dune, l’immensa volta stellata e l’assoluto silenzio.
Per maggiori info www.cammini.eu

News Correlate