venerdì, 22 Ottobre 2021

Turismo scolastico, Aidit sottopone al ministro i problemi del settore ‘Education’

Ieri il Ministro del turismo Garavaglia ha incontrato il Presidente della Commissione Turismo Education di AIDiT, Samuele Zerbini. Durante l’incontro sono stati illustrati i problemi del settore Education, fermo dal 23 febbraio 2020, e sono state avanzate alcune proposte.
“Abbiamo in primo luogo evidenziato l’incertezza che pervade molti istituti scolastici riguardo alle modalità con cui far ripartire i viaggi d’istruzione nonostante ci sia un diffuso desiderio di ripartire e le norme lo consentano. Inoltre, è stata rappresentata l’esigenza di ricercare una soluzione per i viaggi assegnati più di un anno e mezzo fa e ancora non effettuati. Materia che ha determinato da subito un clima di contenzioso fra scuole e agenzie. Le stesse scuole e agenzie che dovrebbero invece essere partner per il continuo progresso del turismo e dei piani educativi. Infine, è stata sottolineata la necessità di un aiuto per innovare agenzie che sono ferme a causa della pandemia. Il Ministro si è impegnato, coinvolgendo anche il Ministero dell’Istruzione, a creare entro ottobre un tavolo di lavoro urgente di concertazione tra tutte le parti, per riannodare i fili di una collaborazione fondamentale – dicono da AIDIT –  Inoltre, raccogliendo la preoccupazione espressa, verificherà in sede di Finanziaria la possibilità di gestire i bandi assegnati e poi bloccati e a creare una serie di bandi con fondi espressamente dedicati all’innovazione e alla “rimessa in pista” del settore. Infine, si occuperà anche di effettuare una comunicazione specifica per indicare le norme già in essere per poter riprendere al più presto i viaggi d’istruzione in piena sicurezza”
“E’ stato un incontro molto positivo e il Ministro, che era già a conoscenza dei problemi, ha dimostrato di volersi prendere davvero a cuore un comparto così delicato e cruciale come quello dei viaggi d’istruzione, dove al turismo si unisce la formazione per il futuro del Paese. Abbiamo quindi raccolto la disponibilità anche ad un percorso che non si fermi oggi, ma vada avanti anche nei mesi prossimi”, dichiara Samuele Zerbini per AIDiT.

News Correlate