sabato, 23 Ottobre 2021

Booking.com lancia nuova Content API per channel manager e fornitori contenuti

Booking.com ha annunciato il lancio della sua nuova Content API (application programming interface) destinata ai channel manager che lavorano per le strutture ricettive, ai fornitori di contenuti e alle agenzie immobiliari. Queste nuove specifiche garantiscono un libero accesso ai provider, che possono così inviare  tutte le informazioni necessarie alla creazione e manutenzione di più annunci su Booking.com(tra cui foto delle strutture e informazioni relative a servizi e condizioni) tramite una connessione diretta. Questo ha permesso una riduzione del tempo necessario al caricamento dei contenuti, che mentre prima poteva impiegare anche intere settimane, oggi può essere fatto in poche ore.

Dopo aver implementato il codice necessario per collegarsi all’API, i provider possono inviare tutte le informazioni richieste per la creazione e il completamento di un nuovo annuncio su Booking.com.

Fino a questo momento le foto, le informazioni relative ai servizi e le condizioni della struttura dovevano essere caricate manualmente per ogni singola struttura, e la procedura poteva impiegare anche diverse settimane a seconda del numero di strutture gestite dal provider; ora invece, con la nuova Content API, i provider possono caricare immediatamente le informazioni di migliaia di strutture ricettive, direttamente nel sistema di Booking.com, riducendo a qualche giorno soltanto il tempo di upload.

“Siamo costantemente alla ricerca di modi innovativi per creare un’esperienza sempre più intuitiva, automatica e senza intoppi per i nostri partner – spiega Remco Van Zanten, Global Director of Partner Services di Booking.com – Sappiamo bene che avere ottimi contenuti è fondamentale per assicurare un’interazione di qualità con i nostri utenti, da un lato assicurando un’esperienza positiva, e dall’altro generando un maggior volume di affari per i partner tramite la nostra piattaforma. Ecco perché abbiamo creato una soluzione facilmente adattabile a tutte le realtà, che aiuti agenzie e provider a inserire un numero elevato di annunci (anche migliaia!) su Booking.com in maniera più rapida e soprattutto senza costi”.

La nuova Content API consente ai provider di ottimizzare con maggiore facilità gli annunci già presenti su Booking.com, aggiornandone regolarmente i contenuti, tra cui ad esempio: fotografie che rispecchino i risultati di un lavoro di ristrutturazione, un nuovo branding o semplicemente la stagione corrente (estate, inverno…); nuove condizioni e informazioni sui servizi; nuove tipologie di camera, promozioni a tempo limitato e tariffe in blocco, anche con un anticipo minimo.

“Curiamo la manutenzione dei contenuti visivi per moltissime grandi catene alberghiere attraverso numerosi canali di distribuzione, e la Content API di Booking.com rappresenta davvero un servizio prezioso – afferma Henry Woodman, Presidente di ICE Portal – Non solo le specifiche della nuova Content API di Booking.com sono facili da implementare, ma ora siamo anche in grado di aggiornare le foto per migliaia di strutture ricettive praticamente all’istante. Questo trasforma un lavoro lungo e laborioso (anche di diverse settimane) in un gioco da ragazzi. La nostra partnership con Booking.com aiuta i gruppi di hotel che rappresentiamo a mantenere un miglior controllo sui propri contenuti visivi”.

News Correlate