mercoledì, 12 Maggio 2021

Si allarga il raggio di azione di Wifi.Italia.it: coinvolti porti, extralberghiero e l’Ue

Si allarga la rete federata WiFi.Italia.it. Ora i turisti che sceglieranno le strutture ricettive extralberghiere e il sistema portuale italiano potranno contare su un unico sistema di accesso alla rete wi-fi nazionale, WiFi.Italia.it, usufruendo così dei servizi che saranno via via offerti.

“Abbiamo colto con favore l’iniziativa del Mise relativamente a WiFi.Italia.it – ha commentato dopo la firma il presidente di Assoporti Zeno D’Agostino – Sottoscrivendo l’accordo i porti italiani faranno un ulteriore passo in avanti nel campo dell’innovazione, mettendo a disposizione la connessione Wi-Fi negli ambiti di loro competenza”.

L’annuncio della firma di due protocolli sottoscritti con il presidente di Property Managers Italia, Stefano Bettanin, e con il presidente di Assoporti, Zeno D’Agostino, è stato dato a Bruxelles dal sottosegretario con delega alle Telecomunicazioni, Antonello Giacomelli, in occasione della firma con il direttore della DG Connect Roberto Viola di un administrative arrangement per la collaborazione tra WiFi.Italia.it e il progetto europeo WIFi4EU alla presenza della Commissaria europea all’Economia Digitale Mariya Gabriel.

“Sono particolarmente orgoglioso – ha dichiarato in una nota il sottosegretario Giacomelli – della firma dell’accordo tra WiFi4EU e Wi.fi.Italia.it nella convinzione che l’esperienza italiana possa costituire una best practice in Europa. Siamo il primo tra i paesi europei ad aver avviato da luglio la costruzione di una rete federata nazionale con il lancio di una app che consente già ora a cittadini e turisti, italiani e stranieri, di connettersi gratuitamente e usufruire di contenuti e servizi dell’ecosistema turismo”.

Ora dunque, i comuni italiani potranno fare domanda per beneficiare dei fondi europei – al momento 120 milioni di euro complessivi disponibili – per creare una connessione internet senza fili negli spazi pubblici.

“Per noi questa è una tappa importante perché è il primo accordo di collaborazione che firmiamo tra il nostro programma WiFi4EU e un programma wifi nazionale e che segna il modo giusto di lavorare tra l’Ue e uno stato membro”, ha dichiarato al momento della firma Roberto Viola. “Abbiamo iniziato dall’Italia”, ha spiegato, in quanto WiFi.Italia.it è “un’iniziativa così bella”.

Questa consente, una volta scaricata l’app, di accedere a tutte le reti wifi gratuite che fanno parte del progetto (tra cui Milano, Roma, Firenze, Bari) e ricevere allo stesso tempo informazioni utili, da quelle turistiche alla sicurezza. I comuni italiani potranno quindi fare domanda per i voucher Ue a disposizione tramite, ha assicurato Viola, “un sistema non burocratico, molto semplice e accessibile online”.

http://wifi.italia.it/it

News Correlate