giovedì, 26 Novembre 2020

Enac punta il dito su Fly Hermes dopo disservizi in Sicilia

Dopo i ritardi e le cancellazioni che hanno interessato alcuni voli della compagnia maltese FlyHermes, il presidente dell’Enac Vito Riggio ha chiesto al direttore generale Alessio Quaranta di avviare “accertamenti per verificare, ai fini dell’irrogazione di eventuali sanzioni, se la compagnia aerea abbia rispettato o meno il Regolamento comunitario 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, cancellazione del volo e negato imbarco”.

Per prevenire ulteriori disservizi, inoltre, l’Enac contatterà anche l’omologa autorità per l’aviazione civile di Malta per chiedere vigilanza sull’applicazione da parte delle proprie compagnie aeree del Regolamento di riferimento per la tutela dei diritti dei passeggeri in modo da garantire regolarità ed efficienza del trasporto aereo.

I passeggeri del volo Palermo-Torino che dovevano partire il giorno dell’Epifania sono infatti decollari solo all’una di notte di oggi dopo aver trascorso due giorni in aeroporto. Tra loro c’era anche una donna incinta. “La beffa ieri notte – racconta Vincenzo Ballone di Casteltermini – è che era arrivato l’aereo a Palermo ma non potevamo partire perché non volevano rifornire il velivolo. Siamo stati in ostaggio altre due ore”.

L’intervento dell’Enac era stato sollecitato dalla Gesap, società che gestisce lo scalo palermitano. “Non è ammissibile che una compagnia aerea non rispetti i propri passeggeri, lasciandoli in aerostazione senza un minimo di assistenza” ha commentato Fabio Giambrone, presidente della Gesap. “Ho scritto una lettera al presidente Riggio per segnalare il mancato rispetto dei diritti fondamentali dei passeggeri da parte della compagnia, che lede gli interessi dei nostri clienti, dell’aeroporto e della città – continua Giambrone – Gesap si è attivata per dare assistenza a coloro che ritengo vittime di una disastrosa pianificazione dei voli, perpetrata dalla Fly Hermes. Abbiamo messo a disposizione dei passeggeri una sala dedicata oltre snack e bevande”.

News Correlate