lunedì, 10 Maggio 2021

Scalo Comiso, lettera a Berlusconi per sollecitare apertura

Il sindaco di Ragusa: inaccettabile che un’opera completa non sia ancora operativa

Una lettera, l'ennesima, inviata al presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, per sollecitare l'apertura dell'aeroporto di Comiso. L'ha scritta il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale. "Ho notizia – scrive Dipasquale nella lettera – che l'argomento è stato sollevato dal ministro Stefania Prestigiacomo, nell'ultima riunione del consiglio dei ministri e il ministro Matteoli le ha consegnato una relazione sullo stato dell'arte riguardante l'apertura dello scalo di Comiso. E' arrivato il momento che gli oltre 36 milioni spesi per la realizzazione dell'aeroporto producano i risultati sperati da generazioni di ragusani e non solo. E' assurdo ed inaccettabile – aggiunge Dipasquale – che un'opera già completa non sia ancora operativa, ma la mia preoccupazione è che ci sia un chiaro disegno di declassare questo aeroporto, considerandolo non di importanza nazionale. Riconoscere l'aeroporto di Comiso di valenza nazionale – conclude Dipasquale – non serve solo ad avere maggiori certezze e garanzie, ma diventa un segnale chiaro, inequivocabile e forte di un governo che non vuole mortificare il Meridione".

News Correlate