mercoledì, 28 Ottobre 2020

Musumeci: meglio se i turisti dal Nord non vengono in Sicilia

“La Sicilia non è una terra in cui non si può sbarcare e non si può atterrare: però servono controlli perché non è possibile che i due casi registrati di positività al coronavirus riguardano turisti del Nord. Nella nostra isola non c’è un focolaio. Sarebbe meglio che i turisti dal Nord non venissero”. Lo ha detto il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, commentando la notizia di un nuovo caso di coronavirus in Sicilia, questa volta a Catania. “Si tratta di una donna che è andata a Milano a trovare la figlia – spiega il governatore – ma dobbiamo aspettare i risultati delle analisi allo Spallanzani”. “La signora è del tutto asintomatica – specifica l’assessore alla Salute Ruggero Razza – guarita da ogni sindrome influenzale e si trova precauzionalmente in isolamento domestico”.

“Se un cittadino che arriva dal Nord – aggiunge – avverte dei sintomi con senso di responsabilità deve comunicarlo alle autorità sanitarie e sottoporsi alle procedure”. Il governatore rivendica l’esigenza di maggiori controlli: “Il governo nazionale ci garantisce che vengono fatti ma non è così, e noi come Regione non possiamo intervenire perché le competenze sono dello Stato. Ribadisco l’esigenza di fare controlli adeguati negli aeroporti per chi arriva in Sicilia”. “Ai turisti – conclude Musumeci – dobbiamo dire: signori, la Sicilia è una terra sicura. Non ci sono focolai legati all’Isola. Lo abbiamo importato questo maledetto male e dobbiamo fare in modo che resti circoscritto”.

Intanto sono in netto miglioramento anche le condizioni della turista bergamasca ricoverata a Palermo lunedì scorso, primo caso di coronavirus nell’isola.

News Correlate