domenica, 21 Aprile 2024

L’Orto Botanico apre di sera: visite green con le lucciole a led

Una storia bicentenaria che di notte acquista un sapore diverso. Perché alla luce della luna, i contorni sono più morbidi, i profumi più intensi, ogni fruscio, sussurro, ombra, sembra provenire da un universo altro dove bisogna entrare in punta di piedi. La visita in notturna all’Orto Botanico è un’esperienza da fare assolutamente, soprattutto se si usano le “lucciole” a led che proiettano una luce morbida che non disturba gli “abitanti” del parco.

Stasera, sabato 5 agosto, e poi anche sabato 19 agosto sia alle 21 che alle 22, gli operatori di CoopCulture condurranno alla scoperta del più antico giardino scientifico d’Europa, nato in epoca borbonica sul baluardo di Porta Carini al Capo, per poi trasferirsi nell’attuale sede della Vigna del Gallo nel 1786, proprio a fianco di Villa Giulia. Fu il francese Leon Dufourny a disegnare il Gymnasium e gli altri edifici dell’Orto a fine Settecento: da allora in poi è un mondo a parte di biodiversità e specie vicine e lontane. Ma ve lo racconteranno durante la visita. Già il concept store dell’ingresso è un primo viaggio colorato firmato dai californiani Fallen Fruit.

Ticket: 10 euro compreso il biglietto di ingresso all’Orto Botanico

Prenotazioni: www.coopculture.it

 

News Correlate