sabato, 28 Novembre 2020

Palermo, riparte il festival dei tesori dell’Ateneo

Nei weekend di ottobre dieci eventi a tema in tredici luoghi aperti gratis

Tredici tesori aperti gratis e un calendario di eventi a tema con personalità del mondo della cultura, della ricerca e dell'attualità. Torna per la quinta edizione "Le Vie dei tesori", il Festival autunnale dell'Università di Palermo che dal 1° al 30 ottobre, per i cinque fine settimana del mese, dalle 10 alle 18, garantisce visite guidate nei luoghi.
Tra questi non poteva mancare lo Steri (unico aperto gratis anche di venerdì, gli altri solo il sabato e la domenica) dove saranno aperte straordinariamente le carceri dell'Inquisizione spagnola. Oltre al complesso dello Steri, i tesori aperti sono la cripta delle Repentite nel monastero delle prostitute convertite alla vita monastica, di solito non visitabile; la parte del convento di Sant'Antonino appena restaurata con le nuove scoperte; la cappella dei Falegnami, un tripudio di stucchi serpottiani dentro l'attuale facoltà di Giurisprudenza; l'Orto botanico; il Museo geologico Gemmellaro con gli elefanti preistorici e la donna della preistoria "Thea"; il gioiello ottocentesco rappresentato dal Museo di zoologia Doderlein; la Fossa della Garofala, oasi naturalistica sopravvissuta al cemento; il Museo di Radiologia con le sue affascinanti apparecchiature.
E poi due assolute novità in viale delle Scienze: la Collezione Basile-Ducrot alla facoltà di Architettura, con le 34 grandi tavole utilizzate dall'architetto Giovan Battista Filippo per illustrare ai suoi allievi i monumenti italiani e l'archivio fotografico dedicato all'ex mobilificio Ducrot. E, a Ingegneria, il Museo storico dei motori e dei meccanismi, un secolo raccontato attraverso macchine e turbine, davanti al quale domenica 2 ottobre ci sarà anche un raduno di macchine storiche Fiat.
Le Vie dei tesori è cofinanziata dall'assessorato regionale al Turismo nell'ambito dei progetti a maggiore richiamo turistico in Sicilia e quest'anno anche dall'assessorato regionale ai Beni culturali.

News Correlate