I sapori top del palermitano alla conquista degli operatori turistici tedeschi

Il pane fresco di Monreale, lo sfincione bagherese, le alici “allinguate”, un tripudio di fritti della tradizione palermitana e per finire il cannolo di Piana degli Albanesi. Queste alcune delle portate che la chef Sarah Bonsangue del Ristorante I Cucci di Palermo preparerà in occasione dell’aperitivo ufficiale che il Distretto turistico Costa Normanna, in collaborazione con la Regione Sicilia, offrirà stasera, giovedì 9 marzo, in uno dei quartieri storici più suggestivi di Berlino, Alt-Tempelhof, in occasione della ITB.

“Palermo capitale italiana della cultura 2018 – spiega la chef su Monrealepress.it- si farà vetrina e portavoce di tutto il patrimonio culturale di un intero territorio, una grande opportunità di riscatto, dove bisognerà essere pronti a mostrare l’eccellenza della nostra terra, in primis con la nostra proposta gastronomica che è già essa stessa un patrimonio da difendere, tutelare e valorizzare. Per questo abbiamo con entusiasmo deciso di accettare la sfida di questa cena e presentare un menù pensato per esprimere al meglio la diversità della nostra costa e mostrare a giornalisti e operatori del settore, quanta storia, cultura e passione c’è nella nostra cucina di territorio”.

Protagonista della cena sarà l’eccellenza della materia prima proveniente dal territorio del Distretto Turistico, accompagnato da alcuni Presidi Slow Food e dalla selezione dei vini della Cantina Principe di Spadafora.

News Correlate