martedì, 24 Novembre 2020

L’Italia e la Geopolitica: la metafora d’autore di Antonio Piraino

La potremmo definire una metafora d’Autore, quella che offriamo oggi ai nostri lettori, per gentile concessione dell’Autore, l’economista palermitano Antonio Piraino che, sul filo della sottile ironia, descrive e commenta una realtà politica che stiamo vivendo ma che ci viene rappresentata tra fake news o possibili verità.

Dietro il clamore assordante delle polemiche inutili e la crescita esponenziale del disagio economico/sociale, destinato ad esplodere soprattutto se la pandemia continua, si sta svolgendo una complessa partita della massima rilevanza geopolica che vede al centro l’Italia e dalla quale dipenderà il nostro futuro più di quanto stiamo percependo.

La sintetizzo utilizzando una metafora.

L’Italia assomiglia ad una donna bellissima, dotata di fascino ed intelligenza straordinaria,ma emotivamente un po’ fragile, che sposa giovanissima un uomo ricchissimo, forte fisicamente ma arrogante e presuntuoso (l’America) di cui progressivamente si disamora riuscendo con incredibile abilità a convincerlo ad un divorzio consensuale per potere sposare un uomo solido, serio, non ricco ma benestante e soprattutto con una gran voglia di rivincita (La Germania). Senonché col passare degli anni questo nuovo marito pensa sempre più al lavoro, all’accumulazione fino a trascurare totalmente la moglie, che, invece nonostante il passare degli anni diventa ancora più bella, tanto da suscitare curiosità ed interesse fino agli estremi confini d’oriente, da dove un uomo giovane, diventato ricchissimo ma paziente e lungimirante inizia un corteggiamento spietato fatto di delicatezze ed attenzioni straordinarie (La Cina).
Ci si sarebbe aspettato che il potentissimo ed appagato marito difronte al rischio di perdere una donna unica al mondo reagisse adeguatamente ed invece niente. Solo silenzi e rimproveri! Senonché questa situazione già difficile si complica maledettamente perché inaspettatamente, sconvolto da un amore/gelosia mai del tutto sopito, il primo marito palesa senza giri di parola la ferma determinazione ad una rinnovata unione nel segno del rispetto e dei regali più straordinari.

La donna bellissima ma fragile va in tilt emotivo e all’apice della confusione pensa di chiedere consiglio ai suoi tre fratelli.

Non sappiamo cosa gli hanno consigliato ma sappiamo qualcosa di loro.
Il più giovane molto brillante ha conosciuto da poco il marito tedesco e visto poche volte il primo marito ed il giovane corteggiatore (Conte).
Il secondo invece ha studiato e fatto affari con il primo marito di cui è amico e poi ha lavorato con il secondo spesso scontrandosi (Draghi).
Il terzo, più grande, ha fatto una dura gavetta e per indole è abituato a rispettare i patti ma ama in modo unico la sorella ed apprezza il modo di fare, lo stile del corteggiatore (Mattarella).

Alla fine di questa pandemia sapremo cosa hanno consigliato alla sorella e soprattutto con chi “è finita” questa donna troppo bella e fragile per pensare di poter vivere senza un uomo”.

News Correlate