Isole isolate, protesta a Lampedusa e Alicudi

Nelle Pelagie da giorni è impedito l’attracco alla nave della Compagnia delle Isole

Continuano i disagi per gli abitanti delle isole minori siciliane. E monta la protesta. Nelle Eolie, da settimane, Alicudi fa i conti con l'isolamento a causa dei fondali che non sono stati dragati davanti al porticciolo. La giunta comunale di Lipari, da cui dipende amministrativamente la più piccola isola dell'arcipelago, ha stanziato oltre 12 mila euro per effettuare i lavori, ma la ditta incaricata non sarebbe in condizione di eseguirli. E i cento abitanti dell'isola iniziano a lamentarsi duramente. 
A Lampedusa, invece, gli abitanti hanno proclamato l'ennesimo sciopero generale contro la Compagnia delle isole che utilizza, dicono i cittadini, navi vecchie, pericolose per il trasporto tra la Sicilia e le Pelagie. E per la terza volta ieri hanno impedito l'attracco del traghetto "Paolo Veronese" giunto da Porto Empedocle vuoto perché tutti gli isolani e gli autotrasportatori empedoclini sanno che alla nave non è permesso attraccare per la protesta. "Dopo cinque giorni di protesta – dice Totò Martello, presidente del consorzio dei pescatori – nessuna comunicazione é giunta dalla Regione. Chiediamo al presidente Crocetta l'immediata convocazione di un tavolo tecnico per affrontare il problema dei trasporti via mare e della sicurezza". La situazione è degenerata ulteriormente nelle ultime settimane dopo l'incendio nella sala macchine della motonave 'Palladio', ormai messa da parte.

News Correlate