sabato, 15 Maggio 2021

A Lampedusa torna istallazione luminosa subacquea

Tornerà a Lampedusa “Cosmogonia mediterranea”, l’installazione luminosa di Domenico Pellegrino, ricca di decori barocchi inseriti in una figura che richiama la Sicilia, che è nata come struttura acquatica immaginata dall’artista per raccontare una vera e propria “visione sottosopra” del Mediterraneo. L’opera, pensata per Lampedusa e adagiata per un solo giorno nei fondali di Cala Francese nel luglio scorso, sarà collocata nuovamente sull’isola dal 29 luglio al 30 settembre di quest’anno, proprio nel punto dove arrivano le navi che salvano i migranti in mezzo al mare.

Prima di ritornare a Lampedusa, l’istallazione tocca altri lidi: è successo per la Biennale Arcipelago Mediterraneo al porticciolo di Sant’Erasmo (amplificata in un vero arcipelago galleggiante e illuminato al tramonto), e sarà così fino al 7 maggio quando “Cosmogonia Mediterranea” sarà ospitata al Baglio di Stefano della Fondazione Orestiadi di Gibellina (aperto da martedì a domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18; biglietto di 5 euro che comprende la visita al Museo delle Trame Mediterranee).

News Correlate