martedì, 22 Giugno 2021

Baglio Occhipinti, il country relais per una fuga dentro se stessi nel ragusano

Non è il classico punto di partenza per esplorare il territorio ragusano, quanto un posto fatto per restare e per scoprire se stessi, riadattandosi a un ritmo che è quello lento e inarrestabile della natura e di un orto in cui è radicata la filosofia di una cucina autenticamente sana. Stiamo parlando del Baglio Occhipinti di Vittoria, nella Val di Noto. In quella che anticamente era la classica fattoria fortificata con ampio cortile, oggi si può oziare a bordo vasca di una piscina depurata con sale per ridurre l’uso del cloro, circondata da alberi da frutta e da un agrumeto di oltre 300 anni e inserita in un progetto di giardino mediterraneo, dove sorseggiare un aperitivo o cenare in coppia.

È un luogo che ricorda e celebra il passato senza perdere di vista il futuro, con l’approccio tipico di chi abbraccia la filosofia del fare e del saper fare. A questo proposito, la tranquillità e il senso di pace fanno da contorno a una febbrile creatività che dà vita a continue esperienze. Se le cooking class in esclusiva per imparare i segreti dei cannoli, della scaccia ragusana cotta nel forno a legna, o dei pomodori essiccati al sole, sono all’ordine del giorno, ogni domenica si mangia e si discute con un produttore vitivinicolo, mentre il sabato mattina è il momento della lezione di yoga, seguita da una passeggiata in vigna, da un pranzo biologico o da un massaggio all’aperto nell’agrumeto. E poi, seguendo un concetto di vacanza che nasce e cresce intorno alle persone e agli incontri, ci sono gli appuntamenti con le donne siciliane, un calendario di occasioni per conoscere storie trasversali ma sempre edificanti di figure femminili in ogni settore, dalla scrittrice alla cuoca, fino all’imprenditrice.

Baglio Occhipinti mette a disposizione dei supo ospiti 12 camere con wifi e giardino con vista panoramica sui vigneti e sui monti Iblei – tutte diverse tra loro ma tutte ugualmente figlie del recupero del fabbricato rurale. L’anonima serialità di un arredamento standard sembra lontana anni luce dalla raffinata ricerca dei dettagli e dal gusto personalissimo dei mobili antichi di famiglia, delle sete dei cuscini, delle ceramiche di Caltagirone, dei profili dorati delle porte verdi, delle scelte ragionate dei colori e di materiali come il battuto di cemento dei pavimenti.

Prezzi: a partire da 150 euro per camera a notte con la prima colazione.

News Correlate