sabato, 17 Aprile 2021

Nei Nebrodi riapre il rifugio Bracallà

L’antica caserma nel territorio di Cesarò accoglierà scuole e ecoturisti

Sarà una associazione di imprese operanti nel settore di turismo, ristorazione e trasporti, che ha vinto una gara pubblica, a gestire l’antica caserma Bracallà trasformata in rifugio. La consegna della struttura, che si trova nel territorio di Cesarò (Messina), è avvenuta alla presenza di Salvatore Costantino, sindaco di Troina, Comune dell’ennese che ne è il proprietario. Il Rifugio Bracallà è inserito tra i maggiori parchi d’Italia: con più di 80.000 ettari, quello dei Nebrodi rimane ancora poco conosciuto al grande pubblico, anche siciliano. "La vecchia Caserma Bracallà – ha spiegato il sindaco Costantino – diventa così ‘laboratorio di educazione ambientale’, e si rivolge innanzitutto alle scuole di ogni ordine e grado e al turismo naturalistico che ha trovato nel fantastico scenario dei Nebrodi una sede naturale, facendolo diventare di fatto un vero e proprio comprensorio turistico".

News Correlate