mercoledì, 12 Maggio 2021

Agrigento avvia controlli rigidi per frenare abusivismo nel ricettivo

La complessità della rete della ricettività turistica, che caratterizza l’offerta della città di Agrigento, costituisce la causa primaria di proliferazione dell’abusivismo, e di elusione del pagamento della imposta di soggiorno. E dall’altro canto, l’approssimarsi della stagione estiva rappresenta il momento adatto a constatare le specifiche criticità del settore.

Per questo motivo, nell’ottica di un’adeguata azione di prevenzione e analisi, mirata a limitare il fenomeno dell’abusivismo, l’assessorato Attività Produttive del Comune di Agrigento ha avviato un’attività di accertamento documentale delle autorizzazioni e concessioni, anche analizzando la presenza di strutture presenti nei principali motori di ricerca e prenotazione.

“La concorrenza – sottolinea Francesco Picarella, assessore alle Attività Produttive del Comune di Agrigento – è quella condizione nella quale più imprese competono sullo stesso mercato, inteso come l’incontro ideale tra domanda e offerta, producendo gli stessi beni o servizi. Per tale motivo abbiamo avviato una attività di controllo degli iter autorizzativi per analizzare e successivamente invitare gli operatori al rispetto della legge, al fine di tutelare le strutture che rispettano le regole ed a garanzia e sicurezza dei turisti”.

News Correlate