martedì, 24 Novembre 2020

Il Castello di Calatubo al top tra i Luoghi del cuore, resterà primo?

Negli ultimi giorni il Castello di Calatubo, che sorge nel territorio di Alcamo, è volato al primo posto nella classifica di votazioni per il censimento del Fai “I luoghi del cuore”. Con oltre 44 mila voti (oltre 18 mila quelli online) ha infatti sorpassato nella graduatoria di preferenze la Certosa di Calci (Pisa). Un sorpasso che potrebbe essere decisivo visto che per votare c’è tempo fino al 30 novembre.

Ottenendo il primo posto in classifica per questa campagna del Fai, si potranno avere importanti finanziamenti per il recupero dell’antico maniero che versa in condizioni di degrado da cui si domina il Golfo di Castellammare.

E in sostegno del maniero arriva anche l’Anci Sicilia: “lo straordinario voto popolare che sta sostenendo la candidatura del Castello di Calatubo per il censimento 2014 del FAI – ha sottolineato il sindaco di Palermo e presidente Anci Sicilia Leoluca Orlando – è ormai prossimo al risultato più importante che permetterebbe di restaurare un pezzo significativo del nostro patrimonio storico. Quando mancano ormai poche ore alla chiusura del censimento, infatti, il Castello risulta il monumento più votato su scala nazionale, anche se di poco. Come Presidente di ANCI Sicilia non posso che invitare tutti i cittadini a sostenere questa candidatura, votando sul sito dei Luoghi del cuore per il Castello di Calatubo”.

Fino agli anni ’60 del secondo scorso, il Castello era ancora in buono stato di conservazione, grazie al continuo utilizzo dell’antica dimora che, con pesanti interventi di ristrutturazione aveva consentito, comunque, il mantenimento delle fabbriche. Poi l’oblio. La fortezza, ormai abbandonata, divenne un ovile. L’azione distruttiva degli animali, il terremoto del 1968 e l’assenza d’interventi condusse al crollo dei solai e infine delle murature.

http://iluoghidelcuore.it/luoghi/12847

News Correlate