mercoledì, 21 Ottobre 2020

L’impegno di Musumeci per rendere Piano Battaglia stazione sciistica a 360 gradi

Sopralluogo del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci a Piano Battaglia, insieme all’assessore al Territorio e Ambiente Toto Cordaro, per verificare personalmente la situazione attuale del complesso sciistico che ad oggi sconta la mancanza di un’adeguata rete viaria e la carenza di una serie di servizi fondamentali. Musumeci, per oltre un’ora e mezza, ha ascoltato gli operatori del settore e gli amministratori locali.

“L’unica stazione sciistica della Sicilia Occidentale – evidenzia Musumeci – è praticamente irraggiungibile. La viabilità (la strada provinciale 54) è compromessa da una strada con il manto deteriorato, guardrail divelti, priva di segnaletica e piena di buche e con tre frane in corso”

Per questo motivo, il governatore ha già attivato l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, del quale è commissario, per programmare un progetto di manutenzione straordinaria.

“Anche nella stazione sciistica – prosegue il presidente – si registrano numerose carenze: manca un posto di polizia, non esiste un’elisuperficie per il soccorso di eventuali traumatizzati, non c’è un ufficio per l’informazione turistica, nè una sede per la scuola di sci. Mancano persino i bagni pubblici. Oggi non ci sono le condizioni minime perché si possa parlare di Piano Battaglia come di una meta di livello nazionale o internazionale”.

Le competenze sono divise tra alcuni Comuni, il Parco delle Madonie, l’ex Provincia di Palermo e la Regione Siciliana.

“La Regione – ha spiegato il presidente – farà la sua parte affinché possa cambiare il volto di Piano Battaglia. Già nei prossimi giorni ci sarà una riunione operativa in presidenza. Palazzo Orleans farà da coordinamento per elaborare un progetto organico di riqualificazione dell’area, gli interventi costeranno alcuni milioni, le risorse le abbiamo e intendiamo restituire ai siciliani, per la prossima stagione sciistica, un luogo profondamente migliorato e capace di diventare un importante attrattore turistico”.

News Correlate