venerdì, 18 Settembre 2020

Palermo, sì a progetto di museo diffuso del mare

Ok della giunta all’atto di indirizzo per gestione e valorizzazione Ex Deposito locomotive S. Erasmo

Rendere il mare di nuovo protagonista a Palermo, anche da un punto di vista culturale e turistico, e soprattutto rivalorizzare la Costa Sud.  E' l'obiettivo della giunta comunale guidata da Leoluca Orlando che ha appena approvato l'atto di indirizzo per la gestione e la valorizzazione dell'Ex Deposito locomotive S. Erasmo con destinazione d'uso Ecomuseo Mare Memoria Viva.
Si tratta di una nuova istituzione culturale della città nata dallo sviluppo del progetto "Mare Memoria Viva" con  la creazione di percorsi legati alla memoria e al rapporto tra Palermo, i suoi abitanti e il mare. Il progetto prevede inoltre itinerari costieri volti alla valorizzazione di luoghi, storie e  paesaggi poco conosciuti, attività culturali e di partecipazione.
In questo senso, l'Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva sarà un luogo non di mera esposizione ma di aggregazione culturale, non di conservazione ma di "memoria viva", di recupero della tradizione finalizzato alla trasformazione del presente.
La sede di S. Erasmo sarà una delle tre sedi del museo diffuso insieme al Real Arsenale Borbonico e alla tonnara di Vergine Maria. Le tre sedi ospiteranno allestimenti multimediali, video-installazioni e ambienti interattivi che renderanno possibile al pubblico la fruizione di fotografie, video, interviste, storie e racconti raccolti in quasi due anni di ricerca partecipata dagli abitanti della città fronte-mare.
"Con questa nuova iniziativa – affermano il Sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Cultura Francesco Giambrone  – si arricchisce la rete museale della città e si rafforza anche quella culturale che portano alla concreta costrizione di nuovi elementi per la candidatura di Palermo a Capitale Europea della Cultura 2019, oltre ad aggiungere nuovi traguardi per il recupero della Costa Sud".

 

News Correlate