giovedì, 4 Marzo 2021

Il Val di Noto fa rete pronto a invadere le fiere internazionali

Per il Val di Noto è già tempo di pensare al 2019 e di programmare la partecipazione alle più importanti fiere internazionali del turismo: al Palazzo Ducezio di Noto nei giorni scorsi si è svolta una riunione esplorativa con i comuni già coinvolti nel progetto ma anche quelli interessati a farne parte. Preseti infatti rappresentanti di Siracusa, Avola, Palazzolo Acreide, Scicli, Ragusa, Modica e Militello di Val di Catania, oltre a Noto, ma ci sono già rapporti ben avviati anche con Piazza Armerina e Sortino.

L’idea di fondo è quella di abbattere le spese per la partecipazione alle fiere internazionali del turismo nel 2019 condividendo gli spazi, portando avanti una politica di promozione turistica condivisa di un territorio che abbraccia le province di Siracusa, Catania, Ragusa ed anche Caltanissetta.

“Stiamo ripartendo con grande entusiasmo dopo i risultati raggiunti negli ultimi anni – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Noto Frankie Terranova – prevedendo anche di coinvolgere nuove città in questo ragionamento per la valorizzazione di un intero territorio che vuole fare squadra e presentarsi unito e coeso per intercettare i flussi turistici provenienti da più parti del Mondo”.

In questo 2018 i comuni coinvolti nel progetto furono 4: Noto, Avola, Siracusa e Palazzolo Acreide. Lo stand unico fece tappa alle fiere di Utrecht (Olanda), Bruxelles (Belgio), Milano (Italia), Monaco di Baviera (Germania), Berlino (Germania), Parigi (Francia), Pechino (Cina) e Tokyo (Giappone). Nel 2019 potrebbero essere inserite nuove tappe, come per esempio Zurigo (Svizzera) e San Pietroburgo (Russia).

News Correlate