mercoledì, 23 Settembre 2020

Trapani, Pace: costruiamo una provincia a misura di turista

Il presidente della camera di commercio intervistato da sicilia.travelnostop.com

"Nonostante la crisi economica in questi ultimi mesi in provincia di Trapani si sta registrando un autentico boom turistico, con migliaia di visitatori che hanno scelto di trascorrere le loro vacanze nel nostro hinterland e nelle più note località balneari". E' con soddisfazione che Giuseppe Pace, presidente della camera di commercio di Trapani, si gode i numeri dello sviluppo turistico nella sua provincia. $  "Quest'anno abbiamo avuto un forte incremento delle presenze, soprattutto da parte degli stranieri, grazie all'aumento del traffico dell'aeroporto Vincenzo Florio di Birgi, con i 36 voli della Ryanair tra Italia e Europa".

Come ricorda lo stesso Pace, lo scorso luglio la compagnia irlandese ha raggiunto il traguardo del milione di passeggeri nell'arco di sette mesi,  che sono aumentati di altri 214.868 ad agosto con una media di circa settemila passeggeri al giorno. "E i benefici per il territorio sono sotto gli occhi di tutti. La crescita della nostra aerostazione sta portando grandi benefici per l'economia della provincia di Trapani, e come camera di commercio di Trapani abbiamo deciso di puntare sull'aeroporto di Birgi sostenendo l'Airgest, la società che ne gestisce i servizi a terra".

L'aeroporto non è l'unica via di accesso alla provincia. "I turisti stanno arrivando a flotte anche dal mare, a bordo delle navi da crociera che sempre più spesso entrano nel porto di Trapani cariche di passeggeri. Da questo fronte i numeri parlano chiaro. In questi primi otto mesi del 2010 a Trapani sono arrivate 38 navi da crociera, per un totale di 27.877 turisti. E per fine anno se ne attendono altre 32, portando il numero complessivo di passeggeri a 54 mila. Ma questi dati sono comunque destinati a raddoppiare nel 2011, con una previsione di 110 navi per oltre cento mila passeggeri".

La camera di commercio ha anche realizzato un dvd, "Tratti di Sicilia, alla scoperta della provincia di Trapani", che viene distribuito nelle fiere e anche su alcuni voli. "Il nostro – spiega Pace – è un territorio ad altissima vocazione turistica. Abbiamo tutto ciò che un turista cerca: mare, ambiente, monumenti, cultura, tipicità ed una gastronomia unica, dai sapori impareggiabili. L'hinterland è bello da visitare ma anche da 'assaggiare' e da vivere a tavola. Il dvd 'Tratti di Sicilia', che abbiamo portato in giro per il mondo, è un modo per fare conoscere quanto di bello ed unico sa offrire quest'aera. La nostra campagna marketing va avanti ormai da diversi anni e se si vedono sempre più turisti nelle nostre città è anche grazie alla sana immagine che abbiamo portato in giro per il mondo".

Una crescita importante deve essere governata in modo adeguato, e l'arrivo dei turisti deve coincidere con lo sviluppo dell'offerta di servizi a loro dedicata.  "Ci sono diversi problemi ancora da affrontare – ammette Pace –  molte criticità, ad iniziare dalla segnaletica stradale e dai collegamenti, fino ad arrivare alle difficoltà nel parlare inglese. Su tappeto ci sono ancora molte questioni aperte e infrastrutture da sistemare per renderle competitive ed al passo coi tempi, ad iniziare dai porti di Trapani e Marsala.

Ma soprattutto la nostra viabilità non è per niente adeguata alle esigenze di un territorio che ha deciso di puntare sul turismo. Per non parlare della rete ferroviaria, troppo lenta ed antiquata. Oggi si fanno vacanze sempre più brevi e veloci, dove in pochi giorni bisogna vedere quante più cose possibili. I nostri tempi di percorrenza sono troppo lunghi, i turisti non possono certamente perdere ore ed ore per fare pochi chilometri. Dobbiamo iniziare a lavorare seriamente sui servizi al turista e mettere in cantiere quelle opere che serviranno a rendere questa provincia davvero moderna ed accogliente. Direi proprio a misura di turista. Ma per farlo bisogna lavorare insieme, mettendo in campo quelle sinergie tra enti, amministratori ed imprenditoria capaci di creare vero sviluppo e benessere per tutti".

News Correlate