sabato, 16 Gennaio 2021

Terrasini introduce tassa soggiorno: 50 cent al giorno dal 2012

Non c’è distinzione di stelle, ma dall’anno prossimo il balzello aumenterà del 100%

Da gennaio anche i turisti che pernottano a Terrasini devono pagare la tassa di soggiorno. Dopo Cefalù, Terrasini è il secondo comune della provincia di Palermo ad applicare questa balzello. Il via libera è stato dato durante la seduta consiliare del Comune del 23 dicembre. L'assise ha votato all'unanimità le modifiche scaturite da un ampio confronto che l'amministrazione, raccogliendo l'indirizzo dei consiglieri, aveva aperto nei giorni scorsi con i soggetti imprenditoriali coinvolti. La tassa sarà di 50 centesimi al giorno senza distinzioni di strutture ricettive. L'anno prossimo il balzello sarà aumentato del 100% arrivando a 1 euro. Alle casse del Comune arriveranno circa 300 mila euro ogni anno. "Siamo molto soddisfatti per il lavoro svolto in sinergia con tutto il consiglio comunale – dice l'assessore al Turismo Roberto Conigliaro – l'imposta deve essere considerata una risorsa per Terrasini dal momento che il gettito che produrrà sarà reinvestito nel comparto turistico. Inoltre abbiamo raccolto le indicazioni degli albergatori – aggiunge – e istituito la Consulta del Turismo, un organismo consultivo di aiuto e supporto alle amministrazioni per impiegare in modo proficuo il gettito dell'imposta".

News Correlate