venerdì, 2 Dicembre 2022

A Firenze in arrivo 250 relatori per la 7^ edizione di TourismA

Dopo due edizioni da remoto, sono attesi 250 relatori a ‘TourismA’, salone internazionale dell’archeologia e del turismo culturale che dal 17 al 19 dicembre celebra al Palazzo dei Congressi di Firenze la sua 7^ edizione. L’evento, organizzato dalla rivista Archeologia Viva, farà il punto sulle scoperte archeologiche degli ultimi anni, con uno sguardo al patrimonio italiano. La kermesse fiorentina si aprirà con la musica perduta degli Etruschi, eseguita dal sassofonista Stefano ‘Cocco’ Cantini e introdotta dall’etruscologa Simona Rafanelli.
Spazio alle missioni archeologiche italiane all’estero, con un focus sul ritorno in Libia a 10 anni dalla guerra e una panoramica sull’Afghanistan, ma anche a una mostra virtuale sugli uomini di Neanderthal, ai risultati in anteprima delle campagne di ricognizione tra i rottami dei naufragi nel canale di Sicilia, e agli studi sugli oggetti ‘parlanti’ come gli effetti personali rinvenuti nel campo profughi di Altamura (Puglia).
Fra i protagonisti annunciati anche Alberto Angela, che chiuderà come di consueto, ma stavolta in video per evitare assembramenti, la kermesse fiorentina.
“TourismA è un evento di primo piano a livello nazionale – ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana presentando oggi il salone -, cresciuto di anno in anno, e di cui siamo orgogliosi. E’ un concentrato di curiosità da poter visitare e di ispirazione per nuovi itinerari. Ogni anno questo salone propone novità ed iniziative che vedono collaborare assieme pubblico e privato, esempio di quanto l’archeologia sia viva”.

News Correlate