A Firenze torna ‘TourismA’ con 100 espositori e 250 relatori

Dal 21 al 23 febbraio al palazzo dei Congressi di Firenze torna ‘TourismA’, il salone dell’archeologia e del turismo culturale organizzato dalla rivista Archeologia Viva. La 6^ edizione, presentata nella sede del Consiglio regionale della Toscana, è dedicata ai temi dell’arte, dell’archeologia e dell’ambiente con le principali realtà culturali italiane che proporranno itinerari pensati per un pubblico attento non solo al ‘dove’ ma al ‘come’ si viaggia.

Tra i protagonisti gli Etruschi, al centro (venerdì alle 11) della presentazione dei percorsi culturali e turistici del prodotto turistico omogeneo ‘Toscana Terra Etrusca’ che sta prendendo forma con 34 Comuni toscani. Tra i presenti Chiara Lanari, vicesindaco del Comune Città di Chiusi capofila del progetto e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani. Tra i relatori attesi anche il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, lo storico dell’arte Philppe Daverio, l’archeologo Andrea Carandini, il regista Pupi Avati, il critico d’arte Vittorio Sgarbi e Alberto Angela che chiuderà la kermesse fiorentina.
In programma anche una riflessione sulle ricerche archeologiche italiane all’estero, sulle ultime tecnologie applicate alla conservazione e divulgazione, tra cui un video game che simula una battaglia nell’antica Paestum, e sulla crescita del turismo culturale. Spazio anche a scuole e famiglie con un programma di laboratori didattici.
Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva, ha spiegato che “TourismA è ormai una realtà ramificata in tutta Italia e in Europa. Un appuntamento imperdibile e un’occasione di incontro tra chi si appassiona alle testimonianze del passato e coloro che alla ricerca e alla proposta del patrimonio culturale dedicano la propria esistenza”.

News Correlate