sabato, 5 Dicembre 2020

I Giardini di Castel Trauttmansdorff danno il benvenuto alla neve

La fine della stagione 2020 dei Giardini di Castel Trauttmansdorff è prevista per domenica 15 novembre. Fino ad allora i visitatori, che potranno usufruire del biglietto scontato di ‘Tardo autunno’ a 8.50 euro, anziché 11 euro, avranno l’occasione di vedere, oltre ai colori della vegetazione, le cime innevate delle montagne che fanno da cornice al noto giardino botanico meranese.
Da diversi punti panoramici dei Giardini di Sissi, in effetti, le alte montagne si stagliano imponenti e fanno il solletico al terso cielo autunnale con cime spruzzate di bianco. Il maestoso Gruppo di Tessa con i suoi picchi più alti come il Roteck (3337 m), il Texelspitze (3318 m), il Lahnbachspitze (3008 m) e lo Zielspitze (3008 m) si mostra, nella sua prima veste invernale, dai principali punti panoramici dei Giardini di Sissi:
il Giardino degli Innamorati, il punto più elevato dei Giardini, con i suoi padiglioni che ricordano tre giganteschi mazzi di fiori piantati nello specchio d’acqua, attorno al quale sono disposte diverse sedute da cui ammirare romanticamente il paesaggio; il Binocolo di Matteo Thun, la piattaforma fatta a scale traforate, progettata dal noto architetto e designer altoatesino, che sporge verso la Val d’Adige, e che si trova sotto il Giardino degli Innamorati. Una sorta di trampolino nel vuoto per tuffarsi nel candore delle vette circostanti; la Spiaggia delle Palme, il balcone panoramico con tanto di sabbia e sdraio, un incredibile punto di vista che crea un connubio perfetto tra mare e monti;la Voliera, con la vicina passerella di 15 m che conduce nel vuoto e offre una visuale magnifica sulle creste spruzzate di neve delle montagne intorno.
Dopo una stagione florida, di sole e di caldo, i Giardini di Castel Trauttmansdorff e la natura cedono il passo alle temperature più rigide per concedersi un po’ di meritato riposo fino alla prossima primavera. Per ulteriori informazioni: www.trauttmansdorff.it.

News Correlate