lunedì, 20 Settembre 2021

In Umbria cresce il turismo straniero

Ottimi riscontri in Umbria dal turismo straniero. Al top si confermano i Paesi Bassi (+2,28% arrivi e +9,40% presenze), Germania (+5,80% arrivi e +4,70% presenze) e Usa (-3,46% arrivi e +0,18% presenze), ma anche Inghilterra e Francia. In aumento i turisti dal Belgio (+8,58% arrivi e +11,37% presenze), dalla Cina (+17,20% arrivi e +19,24% presenze), dalla Svizzera (+4,87% arrivi e +0,05% presenze) e dalla Danimarca (+12,12% arrivi e +12,71% presenze).
I flussi turistici registrati nel corso del 2011 evidenziano segnali di ripresa rispetto ai flussi del 2010, nel corso del quale si erano fatti sentire ancora gli effetti negativi della crisi internazionale. Gli arrivi complessivamente sono stati 2.219.654 (con un incremento del +7,70 % rispetto al 2010) ed hanno generato 6.127.855 presenze (con un incremento del +7,54 % rispetto al 2010). In aumento anche i turisti italiani sono complessivamente del +6,28% negli arrivi e +6,93% nelle presenze.
Diminuzioni si registrano nelle presenze dei comprensori Amerino (-0,29%) e Ternano (-2,39%). Le principali correnti italiane si confermano Lazio, Lombardia e Campania, le prime due in aumento rispetto al 2011, mentre la Campania ha fatto registrare una flessione sia negli arrivi che nelle presenze (-1,95% e -0,36%).

News Correlate