sabato, 16 Gennaio 2021

Natale, gli umbri preferiscono weekend e città d’arte

E UmbriaSì lancia campagna promozionale su piccoli borghi umbri

Il 64% degli umbri per le prossime vacanze punterà su brevi soggiorni o weekend nelle città d'arte , mentre il restante 36% opterà per le capitali europee. È quanto emerso da un'indagine condotta in questi giorni dalla Confcommercio della Provincia di Perugia su un campione di adv. La situazione economica sfavorevole sta caratterizzando le scelte di coloro che, in ogni caso, non vogliono rinunciare alla vacanza, che però quest'anno sarà in genere più breve e verso mete più vicine. I dati di questa ricerca sono confermati da una seconda ricerca condotta dalla Confcommercio della Provincia di Perugia su un campione di imprese turistiche, che hanno indicato tra gli elementi di attrazione turistica dell'Umbria proprio i borghi e i centri storici (63%), appena dopo i grandi eventi e le mostre (67%) e prima dell'offerta enogastronomica (28%), l'ambiente e la natura (26%), la religiosità dei luoghi (16%).
Tali elementi hanno convinto UmbriaSì, consorzio per la promozione e commercializzazione dell'offerta turistica umbra costituito da Federalberghi e Confcommercio della Provincia di Perugia, ad attivare una campagna promozionale che si concluderà il 9 gennaio. Attraverso il web e la radio la campagna di UmbriaSì punta sugli abitanti del territorio di Roma e dintorni, con una comunicazione che mette in risalto la piacevolezza delle città d'arte e dei piccoli borghi umbri, da gustare in pieno relax e a due passi da casa.

News Correlate