venerdì, 30 Ottobre 2020

L’Umbria si rimette in moto, aumentano le adesioni al progetto

Sono in molti quelli pronti a dare il loro contributo per rimettere in moto l’Umbria. L’iniziativa, promossa dal Comune di Assisi, con il sostegno di Anci Umbria, Confcommercio Umbria, associazione I Borghi più Belli d’Italia e la collaborazione della Federazione Motociclistica italiana – Comitato Umbro, ha l’obiettivo di coinvolgere i mototuristi in un grande evento di riscoperta del territorio umbro, attraverso le sue eccellenze culturali, artistiche e gastronomiche. 

L’appuntamento è previsto per il 25 e 26 marzo, primo weekend di primavera. Sul sito www.umbriamoto.it è possibile dare la propria adesione al progetto sia come soggetti promotori (Comuni e Motoclub) che come operatori turistici che possono proporre i loro pacchetti soggiorno dedicati all’evento.

“Siamo molto felici – dice Eugenio Guarducci, assessore alla Cultura e Turismo della Città di Assisi – che da tutti i territori della regione siano arrivate convinte adesioni a questo progetto. Mancano pochi giorni al termine di scadenza fissato per il 20 febbraio e siamo convinti che ci saranno ancora altri protagonisti che ci aiuteranno a rimettere in Moto la nostra Regione”.

Dalla settimana prossima gli interessati potranno consultare sul sito www.umbriamoto.it i diversi itinerari a tema che stanno per essere pubblicati dai singoli Comitati che si sono attivati nei diversi territori, mentre possono già consultare le prime proposte di soggiorno costruite dalle strutture ricettive che hanno al momento raggiunto quota 64 adesioni.

L’Umbria si rimette in Moto anche attraverso i canali social. I partecipanti potranno raccontare e condividere il loro viaggio in Umbria sulle pagine ufficiali Facebook, Twitter e Instagram @umbriamoto con l’hashtag #Umbriamoto.

 

 

News Correlate