giovedì, 19 Maggio 2022

In VdA la Via Francigena diventa accessibile ai disabili

In Valle d’Aosta un pezzo della via Francigena sarà reso accessibile ai disabili. I due km che dalla sede della Fondazione Ollignan arrivano fino al Castello di Quart con l’autunno verranno attrezzati e messi in sicurezza per essere percorsi anche da persone con disabilità fisiche e visive.

L’intervento sul tratto di via Francigena sarà realizzato da una squadra di 5 persone selezionate dalla Caritas e prevede l’inserimento di elementi guida come delle corde, staccionate, la messa in sicurezza del canale con la posa di una griglia metallica ma anche la realizzazione di audio guide, di un plastico tattile e di una guida turistica descrittiva. Il tutto per un costo di circa 25/30mila euro a carico dei club Lions, della Fondazione e della Caritas.

“Il percorso si dipana in un ambiente naturale gradevole, costeggiando un ru che risale al medioevo, sul quale nel passato è già stato eseguito un intervento che ne ha messo in rilievo le particolarità” ha spiegato Jean Barocco, sindaco di Quart.

Altri soldi verranno raccolti attraverso la piattaforma di crowfunding ‘Produzioni dal basso’ e serviranno per il recupero della cascina del Castello di Quart che dovrebbe diventare punto di accoglienza dei pellegrini.
“Questo piccolo esperimento potrà dare valore aggiunto al turismo accessibile”, ha sottolineato Aurelio Marguerettaz, assessore regionale al Turismo.
Il progetto ‘Via Francigena per tutti’ è promosso dai Club Lions della Valle d’Aosta, dalla Caritas, dalla Fondazione comunitaria in collaborazione con gli assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo, il Comune di Quart, la cooperativa C’era l’Acca, le associazioni Girotondo, la fondazione musicale, Amis de la Via Francigena e la Taxi Orchestra e verrà presentato il 12 maggio alla Cittadella dei giovani con l’iniziativa ‘Arte insieme’

News Correlate