giovedì, 13 Maggio 2021

Pila, operatori lanciano petizione per pista Plan Praz

Il tracciato è tagliato da piantagione conifere che ostacola sciatori

Una petizione per la riapertura della pista Pila-Plan Praz. È quella che hanno inviato, circa 70 operatori turistici di Pila, a Augusto Rollandin, presidente della Regione, Aurelio Marguerettaz, assessore regionale al turismo e a Michel Martinet, sindaco di Gressan. Il  tracciato della pista è tagliato da una piantagione di conifere recintata, messa a dimora dal proprietario di un terreno, in causa con la Pila spa. La pista, rimasta chiusa nelle ultime 2 stagioni invernali a causa dell'ostacolo, è servita da una stazione intermedia della telecabina Aosta-Pila. Inoltre, lungo il percorso è stato installato un impianto di innevamento artificiale. La petizione, consegnata nei giorni scorsi, sostiene che l'individuazione dell'area sciabile da parte della Regione “equivale alla dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza e rappresenta il presupposto per la costituzione coattiva di servitù”.

 

News Correlate