domenica, 2 Ottobre 2022

Pompei e Vinum nostrum: a Firenze un viaggio nei luoghi storici del vino

Al via agli itinerari in Campania e in Lucania, dal 19 luglio al 15 maggio 2011 

E' Pompei la protagonista della mostra "Vinum nostrum", in programma dal 20 luglio al 15 maggio 2011 a Firenze, Palazzo Pitti, che ripercorre la storia della vite nell'antichità, dalla Mesopotamia alla Grecia fino a Roma, da dove si diffuse a tutte le Provincie dell'Impero. Particolarità dell'iniziativa è quella di proporre contemporaneamente in tutta Italia una serie di itinerari collegati a partire naturalmente dall'area archeologica vesuviana, custode di una testimonianza unica sulla viticoltura antica: l'eruzione del Vesuvio del 79 d. C. infatti sigillò oltre alla città con i suoi abitanti anche gli ambienti naturali insieme alle straordinarie tracce di una coltura che tanta parte ebbe nella storia antica.  Il reimpianto e la valorizzazione dei vigneti dell'antica Pompei costituiscono ormai un modello per gli scienziati di tutto il mondo: nata da un importate lavoro di sperimentazione condotto da oltre quindici anni dal Laboratorio la loro valorizzazione conosce oggi un nuovo impulso grazie alla promozione voluta dal Commissario delegato per l'emergenza Marcello Fiori. Il pregiato vino  Villa dei Misteri in seguito al coinvolgimento delle ambasciate italiane di tutto il mondo, è divenuto così un significativo biglietto da visita delle attività di una Pompei sempre più viva.

'Durante l'intero periodo della mostra chi verrà a visitare Pompei potrà percorrere una "via del vino antico" – spiega Fiori – ma sarà anche invitato a recarsi a Firenze a visitare la mostra o quei luoghi poco noti della Basilicata e della Campania che hanno visto germogliare tanti secoli fa quelle viti, che qualche sconosciuto navigante aveva portato dalla lontana Grecia".

I primi due percorsi al via il 20 luglio. A Pompei "La via del vino nell' antica Pompei". A Grumento, nel Museo Archeologico dell'Alta Val d'Agri, la mostra "Dioniso e le Ninfe: culto e iconografia".

News Correlate