giovedì, 13 Maggio 2021

Boom di visitatori al Parco archeologico di Ercolano nel mese di aprile

Il mese di aprile ha segnato un record per il Parco archeologico di Ercolano. Secondo la Soprintendenza, i turisti e i visitatori che si sono recati al sito sono stati 71.149.

Dal primo maggio sono state riaperte al pubblico la Casa del Tramezzo di Legno, la Casa Sannitica, le Terme Maschili e la Casa dei Cervi che sarà visitabile solo nei giorni festivi. L’apertura rappresenta una iniziativa sperimentale, promossa dal direttore Francesco Sirano, e una occasione di richiamo per i turisti. Inoltre, nella sola giornata del Primo maggio sono stati 1.530 i visitatori che hanno affollato il sito archeologico. Un risultato che lascia ben sperare anche in prossimità della stagione estiva.
”Questi dati mi inorgogliscono. Siamo riusciti a creare una cultura del turismo, sono aumentate le richieste di vendita di prodotti non alimentari e turistici, i negozi che hanno come utenza naturale il turista, e gli alberghi e i B&B sono strapieni. Credo che Ercolano, grazie anche all’impegno di questa amministrazione, sta diventando città turistica. Il che significa che intorno a questo settore creiamo un indotto culturale e sociale e anche economico”, commenta Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano.

News Correlate