Le misure di Regione e PromoTurismoFVG per rilanciare comparto culturale e balneare

La Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso PromoTurismoFVG, ha deciso di mettere in atto delle misure di prevenzione del calo turistico nel comparto culturale e balneare causate dal Coronavirus. Dopo il successo dell’iniziativa ‘Scia gratis’, che ha fatto registrare in montagna oltre 100 prenotazioni e quasi 500 richieste di informazioni pervenute agli infopoint della Regione, PromoTurismoFVG, attraverso la sua controllata GIT – Grado Impianti turistici, ha già deliberato la riduzione dal 20 al 5% della caparra confirmatoria richiesta agli operatori dell’Isola del sole sulle prenotazioni degli ombrelloni per la prossima stagione estiva. In questo modo si è inteso dare un immediato segnale agli operatori preoccupati per l’andamento dei flussi turistici.

Per le città d’arte e per tutta l’offerta relativa al turismo culturale, invece, è allo studio una promozione legata all’acquisto della FVGCard, il pass nominativo della durata di 48 ore, 72 ore o 7 giorni (dal primo utilizzo) e che consente di entrare gratuitamente nelle strutture convenzionate e di fruire di speciali sconti.

News Correlate