mercoledì, 27 Gennaio 2021

Trovati ordigni bellici, Ciampino chiude per 3 ore

Ciampino è rimasto chiuso tre ore, ieri pomeriggio, per permettere agli artificieri dell’Esercito di neutralizzare in tutta sicurezza tre ordigni bellici risalenti alla Seconda Guerra mondiale trovati durante i lavori di manutenzione nei piazzali di sosta degli aerei

Al momento del ritrovamento degli ordigni c’erano in aeroporto 750 persone che sono state evacuate. I viaggiatori disorientati, che si trovano fuori dalle aerostazioni, sono stati assistiti dalla società di gestione Aeroporti di Roma che ha messo loro a disposizione dei bagni chimici, acqua e panini e del personale per fornire assistenza e informazioni. Grazie ad alcuni bus navetta poi molti passeggeri evacuati sono stati trasferiti all’aeroporto di Fiumicino per essere imbarcati su altri voli in partenza dal Leonardo Da Vinci.

L’aeroporto di Ciampino è stato chiuso per tre ore e ha riaperto poco dopo le 17 di ieri pomeriggio quando sono terminate le operazioni. I passeggeri sono stati quindi fatti rientrare in attesa dell’operatività dell’aeroporto. Secondo quanto si è appreso sono stati due i voli cancellati, per Bucarest e Bratislava. Altri voli hanno riportato ritardi anche di alcune ore.

Per il Codacons “tutti i passeggeri coinvolti nella chiusura di Ciampino devono essere indennizzati per i disagi subiti”.

 

News Correlate