domenica, 29 Gennaio 2023

Bonus Hotel, subito boom di richieste: rifinanziare la misura

Alle 12 di ieri, lunedì 28 febbraio, le domande presentate a Invitalia per il sostegno alla riqualificazione delle strutture alberghiere sono state, come era immaginabile, superiori al numero minimo di 3500 che ci si era prefissi. Ecco perchè ora le associazioni di categoria chiedono al governo di rifinanziare la misura.

“Una situazione – dichiara la presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli – che rende evidente come l’iniziativa promossa dal ministero del Turismo rappresenti per le imprese del settore (non solo alberghi, ma anche imprese del comparto fieristico e congressuale, stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici e parchi tematici) l’occasione per compiere quel salto di qualità in termini di sostenibilità, sicurezza ed efficienza energetica che la nostra ospitalità attendeva da tempo. Ora ci auguriamo che il Governo possa prendere in considerazione di rifinanziare al più presto questa misura in sostegno del settore turistico per consentire ad un numero ben più esteso di imprese di poter beneficiare degli incentivi”.

“A poche ore dall’apertura della piattaforma Invitalia – sottolinea Massimo Caputi, presidente Federterme Confindustria – le domande presentate hanno già largamente superato il numero prefissato di 3700. I fondi sono quindi già tutti impegnati e avremo almeno 20.000 imprese in lista d’attesa. Ciò dimostra da un lato la bontà della misura, ma dall’altro la pochezza delle risorse rese disponibili e pone in difficoltà tutte le aziende che sono rimaste fuori che hanno preparato piani di investimento e programmato l’utilizzo di risorse apposite. Crediamo, perciò, sia necessario ed urgente che il Governo metta subito a disposizione risorse aggiuntive che vadano a coprire l’ulteriore fabbisogno di investimento e modernizzazione delle strutture turistiche e termali”.

La domanda può essere presentata fino alle 17 del 30 marzo 2022. Dopo la verifica delle domande, entro 60 giorni dalla chiusura dello sportello, Invitalia pubblicherà la graduatoria delle richieste ricevute.

News Correlate