Gli italiani tornano in vacanza, ma con un occhio al portafogli

“Dopo anni di flessione e stagnazione, l’estate 2015 sarà una stagione di ripresa anche per la componente domestica del turismo italiano”. Ne è convinto il presidente di Federturismo Confindustria Renzo Iorio. “Dopo i segnali positivi dei primi mesi del 2015 – spiega Iorio – il settore potrà quindi contare non solo su una buona performance degli arrivi dei turisti stranieri che dovrebbero aumentare di quasi il 3% rispetto al 2014, con una prevalenza dei flussi dagli Usa e dall’Europa centrale  richiamati anche dall’Expo, ma anche sulla ripresa delle vacanze dei connazionali. Il 70% sceglierà infatti le nostre località marittime con in testa la Puglia e la Toscana, ma anche le città d’arte ritrovano in modo significativo i flussi nazionali.

La permanenza media, sia dei turisti internazionali che di quelli domestici, continua a ridursi in favore di più vacanze ripetute e il rapporto qualità-prezzo resta l’elemento cardine di scelta, oltre ovviamente alla visibilità e acquistabilità web di strutture e servizi”.

News Correlate