sabato, 26 Settembre 2020

Iata perde a Parigi, stop ad Adm indebitamente addebitati su Bsp

Successo dell’Uftaa che invece ha appoggiato la Mauritania contro le compagnie aeree

Clamoroso successo dell'Uftaa a Parigi. L'arbitrato promosso da Iata e compagnie aeree contro la Mauritania ha visto la sconfitta della Iata. L'associazione infatti è stata condannata a risarcire tutti gli Adm indebitamente addebitati su Bsp agli agenti di viaggio. In pratica, è stato stabilito che la compagnia deve comunicare all'adv l'addebito degli Adm sul Bsp che dunque non può avvenire automaticamente. Fondamentale è stata la consulenza dell'Uftaa che ha sempre appoggiato la Mauritania, uno dei suoi membri. Soddisfazione è stata espressa dal Board Uftaa riunito sotto la presidenza italiana di Mario Bevacqua a New Delhi dal 3 al 6 agosto scorso.
"L'arbitrato che è stato chiesto dalla stessa Iata, le costerà diversi milioni – sottolinea Bevacqua – ma soprattutto si è creato un precedente importante sul quale tutte le associazioni di categoria degli adv potranno richiederci la consulenza e sul quale hanno già la strada spianata".

News Correlate