domenica, 29 Gennaio 2023

Ita prepara la data room e intanto dedica aereo a Totti

Avviato formalmente il processo di privatizzazione, Ita Airways si prepara ad aprire nei prossimi giorni la ‘data room’. Manca ancora un ultimo passaggio, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del presidente del consiglio dei ministri per l’apertura del capitale della compagnia, dopodiché si potrà procedere con l’apertura della stanza virtuale con tutti i documenti e dati riservati necessari ai potenziali interessati (al momento solo la cordata Msc-Lufthansa) per mettere a punto un’eventuale offerta.

Il percorso individuato dal governo stabilisce che l’alienazione del 100% in mano al Ministero dell’economia possa avvenire, anche in più fasi, con un’offerta pubblica di vendita (rivolta ai risparmiatori italiani, compresi i dipendenti della compagnia, per i quali potrebbero esserci anche forme di incentivazione, e/o a investitori istituzionali italiani e internazionali) o con trattativa diretta. Sul tavolo delle trattative al momento c’è solo la manifestazione di interesse presentato dal Gruppo Msc, insieme alla compagnia tedesca Lufthansa: una proposta strutturata da 1,2-1,5 miliardi, con piano industriale che – secondo indiscrezioni – costituirebbe la base da cui si partirà per poter considerare eventuali altre proposte. Tra gli interessati si fanno da tempo i nomi di Delta e Air France-Klm, ma a questo punto dovranno decidere se entrare in partita, formalizzando una proposta.

Nell’attesa Ita Airways si concentra sulla propria attività. Domani, martedì 1 marzo, la compagnia presenterà in conferenza stampa a Fiumicino, alla presenza del top management e di ospiti del mondo dello sport, il programma di fidelizzazione Volare, la stagione estiva, le lounge e i nuovi aerei con la livrea azzurra intitolati ai campioni sportivi. L’ultimo arrivato, dopo quelli intitolati a Gino Bartali, Pietro Mennea, Paolo Rossi, Sara Simeoni e Tazio Nuvolari, è un Airbus A330 dedicato a Francesco Totti (nella foto).

Sul tavolo del management di Ita c’è anche il dossier relativo ai bandi di gara per i rami manutenzione e handling della vecchia Alitalia, cui Ita può partecipare ma non da sola (in minoranza per la manutenzione e in maggioranza per l’handling). Le scadenze per accedere alla data room e per presentare le offerte, che sono state spostate di un paio di settimane, si avvicinano: c’è tempo fino a oggi per chiedere l’accesso alla data room (ma Ita, spiegava il 20 gennaio il presidente Altavilla, ha già presentato la domanda che è stata accettata per entrambi i bandi); mentre il termine per presentare le offerte vincolanti è stato spostato dal 28 febbraio al 14 marzo. Uno slittamento che, secondo quanto si apprende, si sarebbe reso necessario per permettere agli interessati di studiare meglio i bandi. Si attende invece di capire l’esito del bando per il programma MilleMiglia, il cui termine per le offerte è scaduto il 14 febbraio.

News Correlate