giovedì, 8 Giugno 2023

Nozze Ita-Lufthansa, Giorgetti a Roma pronto a vedere Spohr

Potrebbe essere firmato già oggi, giovedì 25 magggio, l’accordo  tra il Tesoro e Lufthansa per la vendita di una quota di minoranza di Ita Airways alla compagnia tedesca. Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, oggi è a Roma mentre domani partirà per Trento per il Festival dell’Economia.

“Se mi lasciate andare ci saranno novità. Credo che sia a Roma Carsten Spohr (l’ad di Lufthansa ndr) o che stia arrivando. E’ un indizio”, ha detto stamattina Giorgetti, rispondendo – a margine di un evento all’Università La Sapienza – sull’atteso accordo Ita-Lufthansa atteso per oggi. “Devo vedermi con Spohr”, ha poi aggiunto.

Il gruppo di Colonia si appresta dunque a comprare, attraverso un aumento di capitale riservato, una quota del 40% per un esborso di poco superiore ai 300 milioni di euro e poi in un secondo momento rilevare dal Mef la maggioranza, salendo almeno al 90% di Ita. Oltre all’aspetto economico il Mef ha anche valutato quello industriale. Infatti nel Dpcm del 21m dicembre scorso il governo ha specificato in modo netto la
propria idea e visione sul futuro di Ita. In particolare, Lufthansa dovrà attuare alcuni elementi ritenuti essenziali come lo sviluppo di un network internazionale, soprattutto sul lungo raggio in quanto il governo ritiene che l’Italia debba essere destinazione “diretta” e non raggiunta attraverso scali intermedi; poi garantire i livelli occupazionali; quindi tutelare gli hub nazionali come Fiumicino, Malpensa, Linate e infine dare vita ad una partnership in cui Ita non sia “un junior partner” ma un socio alla pari per assicurare un pieno sviluppo.

L’accordo preliminare di vendita (signing) dovrà poi avere il via libera dalla Corte dei Conti, dall’Antitrust italiano e dall’Antitrust Ue. Ottenuto il via libera da tutti e tre gli organi si firmerà il contratto definitivo, il cosiddetto closing. Nel frattempo si andrà verso un nuovo Consiglio di amministrazione di Ita. La nomina del nuovo cda era stata infatti rinviata “in attesa dell’esito della trattativa in esclusiva ancora in corso con il possibile partner”.

News Correlate