lunedì, 17 febbraio 2020

Enac, Assaeroporti, Alitalia e venti aeroporti partecipano al Giubileo Lauretano

È dedicato a tutti gli aviatori e ai viaggiatori che utilizzano il trasporto aereo il Giubileo Lauretano che avrà inizio l’8 dicembre 2019 con la cerimonia di apertura della Porta Santa del Santuario della Santa Casa a Loreto, presieduta dal Segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, per concludersi il 10 dicembre 2020. Nel corso dell’anno giubilare, i fedeli potranno ricevere l’indulgenza plenaria non solo varcando la Porta Santa del Santuario della Santa Casa a Loreto, ma anche visitando le Cappelle degli aeroporti civili dove verrà collocata una statua raffigurante la Madonna di Loreto che seguirà “un viaggio itinerante”.

Il programma giubilare prevede, infatti, tre statue raffiguranti la Madonna di Loreto che visiteranno gli scali: una statua sarà negli aeroporti nazionali, un’altra verrà portata in alcuni scali internazionali, da Buenos Aires a Manila, mentre una terza sarà in quelli militari.

Per quanto riguarda l’itinerario civile nazionale, la Delegazione Pontificia ha individuato oltre gli aeroporti dove è presente una cappella o luogo di culto, quali Bari, Bergamo Orio al Serio, Cagliari, Catania, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Palermo, Pescara, Roma Fiumicino, Torino Caselle, Trieste Ronchi dei Legionari, Venezia, Verona Villafranca anche gli aeroporti di Bologna, Firenze, Genova, Perugia, Reggio Calabria, i cui gestori, su invito di Assaeroporti, hanno fornito ospitalità in un’area dedicata.

Il viaggio itinerante partirà dall’aeroporto di Ancona il 9 dicembre 2019, per farvi ritorno il 10 dicembre 2020. I viaggi della Madonnina Pellegrina saranno organizzati da Alitalia e, per alcune delle tratte del viaggio nazionale, ci sarà il coinvolgimento dell’Aero Club d’Italia.

Negli aeroporti coinvolti sono previste cerimonie di accoglienza per l’arrivo e la partenza della statua raffigurante la Madonna di Loreto, oltre che azioni di comunicazione e promozione dell’iniziativa rivolte ai passeggeri e a tutta la comunità aeroportuale.

“Partecipare attivamente al Giubileo Lauretano – ha commentato il presidente dell’Enac Nicola Zaccheo – ci pone di fronte a un impegno che va al di là del lavoro. L’aviazione civile, per sua natura, infatti, è uno strumento di unione dei popoli. Si tratta quindi di accompagnare fisicamente e spiritualmente, negli aeroporti e nei viaggi della Madonna Pellegrina, il messaggio di pace e fratellanza che unisce la comunità del trasporto aereo, i passeggeri e i fedeli della Madonna di Loreto”.

“Nei prossimi mesi due statue della Madonna di Loreto saranno custodite nelle cabine dei nostri aerei, per essere trasferite nei numerosi aeroporti italiani e del mondo – ha dichiarato Fabio Maria Lazzerini, Chief Business Officer di Alitalia -. Inizieremo sul nostro volo da Roma Fiumicino per Buenos Aires il prossimo 10 dicembre”.

News Correlate