venerdì, 18 Giugno 2021

Record di passeggeri per il Valerio Catullo di Verona

Un primato di traffico pari al primato di efficienza

Record storico di passeggeri all’Aeroporto Valerio Catullo. E’ stato toccato ad agosto in quanto, secondo i calcoli definitivi, risulta che nel mese, il transito di passeggeri è stato pari a 330.726 persone. Un volume di traffico tanto elevato – informa un comunicato dello scalo veneto – non ha precedenti nei venticinque anni di attività dello scalo veronese. Il movimento di agosto risulta superiore del 10,4% rispetto allo stesso mese del 2002 (299.470 persone) e del 12,49% sul 2001 (294.012). Questi passeggeri sono stati trasportati con 4.250 voli che risultano in aumento del 10,2 rispetto al 2002 e del 10,1 sul 2001. “I dati – ha commentato Fulvio Cavalleri, presidente dell’Aeroporto Valerio Catullo- sono motivo di particolare soddisfazione per tutti noi. Non solo perché confermano la presenza consolidata dello scalo veronese nel girone d’eccellenza degli aeroporti italiani con evidenti benefici per l’intera comunità locale, ma soprattutto perché i primati di traffico si accompagnano ai primati di efficienza. La crescita dimensionale è frutto della qualità dei servizi proposti dall’aeroporto e dell’appetibilità dell’offerta. Su Verona non operano compagnie low cost e quindi i successi di traffico ottenuti confermano la validità del piano industriale che intende specializzare il Valerio Catullo sul trasporto charter e sui voli di linea con particolare riguardo alla clientela affari”. In questo senso ricordiamo il recente accordo con Infracom per dotare l’impianto scaligero delle tecnologie necessarie all’impiego dell’infomobilità e il servizio B Way che, dall’inizio dell’anno permette, in determinate fasce orarie, l’utilizzo di un banco check-in dedicato e l’accelerazione delle procedure di sicurezza attraverso l’adozione di un varco fast track. Inoltre è possibile prenotare il posto auto via Internet senza bisogno di muoversi dal proprio posto di lavoro.

News Correlate