giovedì, 26 Novembre 2020

Iata: nel 2011 domanda passeggeri tiene bene, +5,9%

Per il ceo Tyler l’anno appena passato è stato pieno di contrasti

Le compagnie aeree chiudono il 2011 con un aumento della domanda passeggeri del 5,9% rispetto al 2010, in linea con i trend di crescita di lungo termine. "Considerate le deboli condizioni delle economie occidentali, il mercato passeggeri ha tenuto bene nel 2011", ha commentato il direttore generale e ceo della Iata Tony Tyler.
La crescita nella domanda ha rallentato l'aumento della capacità al 6,3% per i passeggeri mentre il load factor medio nel 2011 è al 78,1%, in calo dal 78,3% del 2010.
"Il 2011 nel complesso è stato un anno di contrasti – ha precisato Tyler – La buona crescita dei passeggeri, soprattutto nella prima parte dell'anno è stata compensata dal calo del mercato cargo. Paradossalmente l'euro debole ha sostenuto la domanda business. Ma l'approccio dell'Europa con tasse e restrizioni per il settore aereo ha contribuito a lasciare le compagnie del continente con la redditività più debole tra le maggiori regioni. La fiducia in cauto miglioramento è una buona notizia. Ma il 2012 sarà ancora un anno difficile".   
Nel mese di dicembre la domanda passeggeri è cresciuta del 5,4% rispetto al dicembre 2010.

News Correlate