lunedì, 17 Gennaio 2022

Air Italy, con la fine della cassa integrazione si attendono licenziamenti  

Tempo scaduto per i .322 lavoratori di Air Italy per i quali è scaduta l’ultima proroga della cassa integrazione e che, nei prossimi giorni, potrebbero iniziare a ricevere le prime lettere di licenziamento collettivo dopo la cessazione della compagnia sardo-qatariota, posta in liquidazione.
“L’ultimo giorno di cassa integrazione, l’ammortizzatore sociale che in qualche modo mantiene i lavoratori collegati alla compagnia,  è stato quello del 31 dicembre. Adesso i lavoratori, a meno di un miracolo, potrebbero ricevere già nei prossimi giorni le lettere di licenziamento – conferma il segretario generale della Filt Cgil Sardegna Arnaldo Boeddu – Ma sino a quando ci sarà una sola possibilità che queste lettere non vengano inviate, ci batteremo insieme ai lavoratori perché una storia nata oltre 60 anni fa non termini in questo modo. Il Presente Draghi insieme ai suoi ministri (lavoro, sviluppo economico e trasporti) debbono intervenire per bloccare l’invio delle lettere. Una vertenza non comune e non uguale a tutte le altre per dimensioni e per impatto sociale – incalza Boeddu – Eppure, tranne nelle ultime settimane ci hanno lasciato da soli”.

News Correlate