venerdì, 28 Gennaio 2022

Fontanarossa chiuso, Sigonella unica alternativa valida

Incontro tra i vertici di Enac e Aeronautica militare per un accordo entro la prossima settimana

Durante la chiusura dell'aeroporto di Catania per lavori alla pista, dal 5 novembre al 5 dicembre, sarà consentito l'utilizzo temporaneo dell'aeroporto militare di Sigonella. Dell'ipotesi, che servirà a ridurre i disagi dei passeggeri, si è discusso nel corso di un incontro fra il presidente dell'Enac, Vito Riggio, e il capo di stato maggiore dell'Aeronautica militare, Giuseppe Bernardis, al termine del quale si è deciso "l'immediata costituzione di un gruppo di lavoro del quale, oltre ad Enac e Aeronautica, faranno parte i rappresentanti della Sac, per definire, nel più breve tempo possibile, soluzioni efficaci e condivise per l'utilizzo temporaneo delle strutture dell'Aeroporto militare di Sigonella".
Il Gruppo di Lavoro, ha dichiarato Riggio, "predisporrà entro la fine della prossima settimana le soluzioni alle reali criticità prospettate dall'Aeronautica militare che diverranno oggetto di un accordo interministeriale fra ministero Infrastrutture e Trasporti e ministero della Difesa per garantire l'operatività dell'aviazione commerciale nel periodo di chiusura di Fontanarossa".
"La collaborazione fra Aeronautica militare ed Enac – ha quindi sottolineato il generale Bernardis – è da sempre, come in questo caso specifico, finalizzata alla risoluzione di problemi reali nell'interesse della collettività che comprende le imprescindibili esigenze della Difesa per la sicurezza del Paese".  

 

News Correlate